16 Ottobre 2013

Il Lampedusa football Club

Il Lampedusa football Club Tempo di lettura: 2 minuti

Sulla Repubblica del 13 ottobre Andrea Tarquini racconta la storia del Lampedusa Hamburg Football Club, una squadra composta da «ragazzi fuggiti prima dai loro Paesi in Africa per scampare a persecuzioni politiche o religiose, poi dalla Libia dove nel dopo-Gheddafi il Gastarbeiter nero era il nemico necessario, e infine da Lampedusa: 500 euro a testa pagati dall’Italia per spedirli a nord, fino in Germania». I ragazzi, che alcuni anni fa hanno attraversato il Mediterraneo e sono sbarcati a Lampedusa, ora vivono nella chiesa di St. Pauli, dove il pastore ha offerto loro la chiesa come luogo in cui vivere, perché, spiega uno di loro al quotidiano, «”il borgomastro, il socialdemocratico Olaf Scholz, ha vietato a padre Wilm di ospitare i profughi nel giardino della chiesa”». I giovani, che da quattro mesi si allenano «nel campo degli amici del St. Pauli», raccontano: «”Il calcio per noi africani è una passione e il passaggio per l’Italia non ci poteva fare guarire. Ci ha acceso nel cuore la voglia di dimostrare ai tedeschi che non siamo pigri e passivi, venuti fin qui per mangiare col loro welfare”». Il più giovane tra loro dice a Tarquini: «”Come molti della squadra vengo dal Ghana, e tutti abbiamo attraversato quel mare assassino. Non sai quanto possa riscaldarci il cuore giocare a calcio […]. Tornare a casa per noi vorrebbe dire morte sicura». Dal giorno del «massacro di Lampedusa», spiega uno dei giocatori, «”ogni nostra partita comincia con un minuto di silenzio, e gli amici del St. Pauli fanno lo stesso. Da allora noi qui ad Amburgo siamo “quelli di Lampedusa”, non siamo più soltanto esuli ma sopravvissuti». Per assistere alle partite di questa squadra, racconta ancora il giornalista, ormai partono pullman da tutta la Germania.

Conclude Tarquini: «”Lo sport unisce la gente, ci si diverte insieme tifando per squadre opposte”, mi dicono salutandomi i giovani africani. “All’Europa non vogliamo togliere nulla, vogliamo solo darle i nostri talenti”».

Titolo dell’articolo: Lampedusa Hamburg Football Club.