6 Febbraio 2015

Un errore fornire armi pesanti a Kiev

Un errore fornire armi pesanti a Kiev Tempo di lettura: < 1 minute

«Sperare che più armi servano a disinnescare la crisi non è in linea con quella che è la realtà dell’Ucraina. E nel caso peggiore nuovi armamenti non farebbero che prolungare ancora di più il conflitto sanguinario. Questa opinione, peraltro, viene condivisa da molti anche negli Stati Uniti». Questa l’opinione del ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmaier riguardo la fornitura di armi pesanti a Kiev da parte degli Stati Uniti d’America, tema sul quale sembra che Obama stia per pronunciarsi in senso positivo.

 

Nota a margine. I fautori della fornitura di armi pesanti a Kiev affermano che così l’esercito ucraino potrà finalmente ricondurre Mosca alla ragione e si potrà giungere ai sospirati negoziati di pace. Come sperare di spegnere del fuoco con la benzina.