Mondo

18 Dicembre 2015

Il petrolio (in)visibile dell'Isis

AraMic Tv - La voce dei cristiani d'Oriente ha pubblicato un video singolare: un convoglio di autocisterne, gli autori del filmato dicono lungo dieci chilometri, che trasporta petrolio "Made in Isis" dalla città di Zakhou, in Iraq, fino alla frontiera della Turchia. Le riprese sono state effet... Leggi di più

17 Dicembre 2015

Ryad e la sfida della Nato sunnita

«L'Arabia Saudita crea una coalizione militare di trentaquattro Stati sunniti che si prepara a coordinare ogni tipo di intervento in Iraq, Siria, Libia, Egitto e Afghanistan al fine di combattere il terrorismo jihadista e la crescente egemonia dell'Iran. Il patto che cambia la mappa strategica di N... Leggi di più

16 Dicembre 2015

Gli spaventati kamikaze dell'Isis

«Con l'intervento della Russia in Siria "c'è stata la diaspora dei foreign fighter" che stanno tentando di rientrare nei Paesi d'origine. Lo ha detto il capo della polizia Alessandro Pansa nel corso di un incontro con i capi delle polizie dei Paesi Balcanici». Inizia così un breve articolo pubbl... Leggi di più

15 Dicembre 2015

Europa: lo scontro tra le forze anti-sistema e il sistema

Nell'editoriale del Corriere della Sera del 15 dicembre, Paolo Mieli afferma che è stato, ed è, un errore demonizzare il Front National. Dopo aver accennato che ha cambiato natura rispetto al passato, Mieli allarga il discorso ai tanti movimenti anti-sistema presenti in Europa, in particolare i Ci... Leggi di più

14 Dicembre 2015

Il vertice di Roma per la pace in Libia

Entro quaranta giorni dovrà essere insediato un nuovo governo in Libia: questo l'annuncio della comunità internazionale alla conclusione dell'assise che si è svolta ieri alla Farnesina. Sulla decisione pesano alcuni dubbi, sia sulla possibilità reale che quanto deciso al vertice di Roma trovi... Leggi di più

12 Dicembre 2015

La Libia, tra speranze di pace e nuovi rischi

L'Onu annuncia che si è trovato l'accordo tra il governo di Tobruk e quello di Tripoli, che dovrebbe riportare la pace in Libia e favorire il contrasto al dilagare dell'Isis nel Paese. Dovrebbe essere firmato la prossima settimana. In una lettera pubblicata sulla Repubblica del 12 dicembre, l'ex ... Leggi di più

10 Dicembre 2015

Il nuovo capo del Mossad e l'accordo sul nucleare iraniano

Yossi Cohen è il nuovo capo del Mossad, il servizio segreto estero di Israele. A nominarlo è stato il premier Benjamin Netanyahu, che lo ha preferito ad altri candidati. Così Antonio Biscotto sul Fatto Quotidiano del 10 dicembre: «Yossi Cohen succede a Tamir Pardo che non si era rivelato in p... Leggi di più