25 Ottobre 2012

Nasce una nuova agenzia di rating mondiale: connubio cinese, russo e americano

Nasce una nuova agenzia di rating mondiale: connubio cinese, russo e americano Tempo di lettura: < 1 minute

«È partita la sfida alle cosiddette “sorelle” del rating. Per fare concorrenza a Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch, la cinese Dagong, la russa RusRating e la statunitense Egan-Jones hanno creato un’agenzia globale. Si tratta di un organismo (si chiamerà Universal Credit Rating) che non avrà una patria di riferimento e non sarà legato a grandi gruppi economici. Oggi a Pechino si è tenuta una conferenza stampa in cui è stata annunciata la nascita di questa agenzia di valutazione globale e indipendente. Tra gli obiettivi dell’iniziativa quello di offrire ai mercati finanziari rating (cioè giudizi sulle capacità di Stati, banche e imprese di rimborsare i debiti) con minori conflitti di interesse possibile». Così sull’Osservatore romano del 25 ottobre. Ma il quotidiano della Santa Sede avverte che l’obiettivo non è facile da raggiungere, anche in considerazione del fatto che le tre “sorelle” «hanno in mano il novanta per cento dei rating mondiali».