27 Giugno 2014

Suor Blandina e Billy The Kid

Suor Blandina e Billy The Kid Tempo di lettura: 2 minuti

L’arcivescovo di Santa Fe, Michael Sheehan, ha annunciato di aver ricevuto l’autorizzazione dal Vaticano per aprire la causa di beatificazione per suor Blandina, all’anagrafe Rosa Maria Segale, che la Stampa del 27 luglio descrive così: «L’avevano soprannominata “la suora più veloce del West”, capace di tenere a bada tanto i capi indiani, quanto i fuorilegge come Billy the Kid».

Nata in Italia, la piccola Rosa Maria si trasferisce in America con i suoi, dove riceve i voti. La sua vita si dipana nel selvaggio West prima in Colorado, a Trinidad, per passare a Santa Fe e Albuquerque, dove fonda scuole e ospedali. Sulla sua strada incontra anche il leggendario Billy the Kid, come ricorda lei stessa nelle lettere alla sorella Giustina. Così sulla Stampa: «Il primo incontro con Billy the Kid lo aveva avuto proprio a Trinidad. Un compagno del famoso bandito era stato ferito, ma quattro medici avevano rifiutato di curarlo. Quindi Billy aveva promesso di venirli a trovare, per fare loro lo scalpo. Suor Blandina però si era messa di mezzo. Aveva curato lei l’amico di Billy, e quando il fuorilegge si era presentato per fare strage, lo aveva convinto a rinunciare alla vendetta. I due si erano poi rincontrati in occasione di una rapina. Billy aveva deciso di assaltare una carrozza, ma aprendola aveva trovato dentro proprio suor Blandina: si era tolto il cappello, aveva educatamente salutato ed era corso via senza toccare nulla».

L’articolo, di Paolo Mastrolilli, è titolato: Tenne a bada Billy the Kid Suor Blandina verso la santità.

Un breve articolo sulla suora si può leggere sul blog di Gianni Foresti.