17 Settembre 2013

Saul Israel: quando Pio XII fece aprire le porte dei conventi agli ebrei

Saul Israel: quando Pio XII fece aprire le porte dei conventi agli ebrei Tempo di lettura: 2 minuti

L’Osservatore Romano del 16-17 settembre pubblica un inedito di Saul Israel che, in un documento redatto nel 1965 in occasione di una Cerimonia commemorativa in onore di Pio XII, ricorda gli anni della persecuzione nazista e l’aiuto offerto dalla Chiesa in quella terribile temperie. Scrive Saul Israel: «In quelle circostanze che tutti ricordiamo e che non è lecito dimenticare, noi non potevamo contare altro che sulla solidarietà morale e materiale del resto del mondo poiché le forze del Male che si erano scatenate particolarmente su di noi, stavano trionfando ovunque. Questa solidarietà si manifestò proprio quando più temevamo di essere stati abbandonati. Ognuno di noi, superstiti, ricorda con sincera gratitudine la mano generosamente tesa. Mentre quasi tutte le vie di uscita si chiudevano una dopo l’altra, davanti a noi vedemmo aprirsi le porte dei conventi e di case religiose che per disposizione di Pio XII come fu noto a chiunque, avevano organizzato con estrema efficacia, il rifugio e l’assistenza di tutti gli Ebrei che era possibile salvare».  

Nel documento, Saul Israel rievoca anche il suo asilo segreto presso Istituti religiosi. Dopo aver speso parole di grata memoria per alcuni prelati che lo avevano ospitato, scrive: «non dimenticherò che al momento di congedarmi da San Giovanni avendo manifestato a Monsignor Ronca il desiderio di fare un’offerta per qualche opera assistenziale, questi mi oppose un cortesissimo rifiuto come per farmi comprendere che ciò poteva menomare la spontaneità del gesto».

L’inedito del medico e scrittore ebreo è stato rinvenuto per caso dal figlio Giorgio Israel, che, in una breve nota introduttiva, scrive: «Leggere (o rileggere) questo documento non è inutile oggi, visto che quel che allora sembrava evidente – cioè che “l’aprirsi [agli ebrei] di porte di conventi e di case religiose” era “per disposizione di Pio XII, come fu noto a chiunque” – non sembra esserlo più».

Titolo dell’articolo: Quella mano tesa mentre il Male trionfava.