26 Luglio 2012

L'arcivescovo Müller e la bellezza della fede

L'arcivescovo Müller e la bellezza della fede Tempo di lettura: < 1 minute

«La Chiesa è anzitutto una comunità di fede e quindi la fede rivelata è il bene più importante, che dobbiamo trasmettere, annunciare e custodire. Gesù ha affidato a Pietro e ai suoi successori il magistero universale, ed è questo che il dicastero deve servire». Così l’arvivescovo Gerhard Ludwig Müller, nominato di recente prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, spiega il suo nuovo incarico in Curia in una lunga intervista rilasciata all’Osservatore romano del 26 luglio. E, in altra parte, aggiunge: «Auguro a tutti di avere un’esperienza simile alla mia: quella d’identificarsi in maniera semplice e senza problemi con la fede cattolica e di praticarla. È bellissimo».