Mondo

7 Maggio 2022

Friedman, le magagne dell'Ucraina e la sfida alla Russia

Nella narrazione della guerra ucraina qualcosa a volte sfugge dalla penna di qualche cronista mainstream, disvelando realtà che normalmente sono occultate dalle rigide direttive della propaganda. Così che sul New York Times accade che un autorevole cronista come Thomas

6 Maggio 2022

Foreign Policy: vincere la Russia vuol dire aprire all'opzione atomica

Riportiamo ampi brani di un articolo di Stephen M. Walt pubblicato da Foreign Policy, che appare ancora più istruttivo se sarà confermata la notizia dell'attacco, e forse l'affondamento, dell'Admiral Makarov, che rischia di risultare devastante per la flotta russa dopo quello

6 Maggio 2022

Le pressioni per la guerra globale e la Moskva

"Mentre la guerra in Ucraina si avvicina alla sua decima settimana, il flusso costante di titoli minacciosi è aumentato fino a diventare un diluvio. Gli osservatori dissenzienti sono costretti a guardare, apparentemente impotenti, mentre la sanità mentale rischia di andare

5 Maggio 2022

I russi arrestano un (ex?) generale della Nato

I russi hanno arrestato l'ex generale canadese Trevor Cadieu mentre cercava di lasciare le acciaierie di Mariupol. Evidentemente l'accordo che ha permesso alle forze straniere (in particolare americane) di lasciare indenni l'acciaieria non lo riguardava (vedi

5 Maggio 2022

Iran-Arabia Saudita-Turchia: imprevedibile distensione in Asia minore

"Tra Iran e Arabia Saudita 'si è stretto un accordo', ha pronosticato il primo ministro iracheno, Mustafa al-Kazemi, in un'intervista pubblicata sabato dal quotidiano di Stato Al-Sabah. Le due potenze regionali rivali hanno ripreso i colloqui a Baghdad dopo un breve

4 Maggio 2022

Azovstal: il mistero dei bus spariti

Evacuazione con giallo quella avvenuta nelle acciaierie di Mariupol, dal momento che dei 14 bus partiti dalle Azovstal assediate dai russi, solo tre sono arrivati alla destinazione stabilita, mentre dei restanti undici non si sa nulla. A riferirlo sono le autorità ucraine,

3 Maggio 2022

L'intervista a Lavrov, quella del Papa e le parole di Draghi

Ha destato scandalo l'intervista di Sergej Lavrov a "Zona Bianca", sia perché rompe la censura calata sulle voci russe, sia per le parole sulle origini ebraiche di Hitler, che hanno suscitato l'ira delle comunità ebraiche. L'asserzione di un'ascendenza ebraica di Hitler ha