Riquadri
24 Dicembre 2020

Natale 2020: la natività di Giotto ad Assisi

L’affresco è nella Basilica inferiore di Assisi. Rappresenta la Natività, e se non è di Giotto stesso è di qualcuno che lavorando vicino a lui ne aveva mutuato in modo preciso la grammatica visiva. Giotto è un artista con la mente chiara, capace di rappresentare con trasparenza e ordine quello tanti altri artisti guardano invece facendo prevalere un punto di vista

Mondo
23 Dicembre 2020

Le mutande pazze di Navalny

"Mutande pazze" era il titolo di un più che dimenticabile film di Roberto D'Agostino, il creatore di Dagospia, che ben si addice al nuovo capitolo del tragicomico caso Navalny, il blogger dissidente russo che Putin, secondo le accuse dell'Occidente, avrebbe avvelenato con l'agente nervino Novichok. Navalny ha infatti rivelato la registrazione di una lunga conversazione

Mondo
23 Dicembre 2020

Israele va a elezioni. Netanyahu contro le destre

Israele va di nuovo alle elezioni anticipate. L'accordo di governo tra Gantz e Netanyahu si infrange e tanti analisti hanno visto in tale rottura la decisione del premier di interrompere la convivenza prima che scattassero i fatidici due anni, al termine dei quali, come da accordi, avrebbe dovuto cedere al suo partner-rivale la poltrona da primo ministro. Un copione già

Mondo
22 Dicembre 2020

Usa gendarme del mondo: la Potenza messianica

Più che interessante una nota del National Interest a firma di David Bromwich, docente presso l'Università di Yale, che, rammentando le atrocità delle guerre infinite, le spiega come conseguenza della vis messianica insita nel rapporto tra gli Stati Uniti d'America e il resto del mondo. Gli Stati Uniti, scrive Bromwich, hanno un approccio al mondo peculiare, in forza del

Mondo
22 Dicembre 2020

La variante britannica del Covid-19 si abbatte sulla Brexit

La pandemia, dove aver atterrato Trump, potrebbe devastare anche il suo omologo britannico, il platinato Boris Johnson. Così potrebbe accadere, ora che il ceppo del coronavirus si è fatto più cattivo, come dicono, con la variante inglese che lo fa più contagioso. Di per sé la variante albionica non cambia nulla per quanto riguarda vaccini e cure - così ci permettiamo

Mondo
18 Dicembre 2020

La Primavera araba, la tragedia nata dalla guerra in Iraq

Tempo di bilanci per la Primavera araba iniziata dieci anni fa, nel dicembre del 2010, quando Sidi Bouzid, si è dato fuoco per protestare contro il governo. Simbolo di ritorno, dato che riecheggia il gesto di Jan Palach che incendiò un'altra Primavera, quella di Praga. Tante le rivisitazioni da parte dei media mainstream, che tendono a sottostimare il ruolo degli Stati

Mondo
17 Dicembre 2020

Gantz: Gerusalemme può essere capitale dell'entità palestinese

"C'è spazio per i palestinesi per stabilire anche la loro capitale nella città santa". Così il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz in un'intervista al al-Sharq al-Awsat, uno dei più autorevoli giornali arabi, ripresa da Timesofisrael. Una presa di distanza da Netanyahu, dal quale si sta distaccando sempre più anche politicamente, e che rilancia l'idea di una

Mondo
16 Dicembre 2020

Usa: Biden votato dai delegati, ma non è finita

Martedì i delegati eletti nelle presidenziali hanno votato Joe Biden come futuro presidente Usa.  Sembra così chiudersi la querelle sulle elezioni, anche se Trump prosegue la sua battaglia. Pervicacia la sua, ma anche no. Per la stragrande maggioranza dei suoi elettori le elezioni sono state falsate da brogli e pertanto non riconoscono Biden come presidente degli Stati

Mondo
15 Dicembre 2020

Usa-Cina: accettare la diversità

È necessario trovare una nuova forma di relazione tra Stati Uniti e Cina per evitare che il mondo sprofondi nell'abisso di una guerra globale. Così Graham T. Allison docente di politica internazionale presso la John F. Kennedy School of Government dell'Università di Harvard in un'intervista rilasciata al Global Times. La competizione tra Washington e Pechino, infatti,

Mondo
13 Dicembre 2020

Haaretz: Israele può far la pace con l'Iran

È ora che Israele faccia la pace con l'Iran. Questo il rivoluzionario articolo di Ofry Ilany su Haaretz. Rivoluzionario perché tale prospettiva non solo sembra impossibile, ma contrasta con la tendenza più o meno unanime della cultura e della politica israeliana. Ilany lo sa, e sa perfettamente che in Israele di crede impossibile fare la pace con un Paese che si