8 Maggio 2013

Papa Francesco: lo Spirito Santo ci insegna a guardare con gli occhi di Cristo

Tempo di lettura: < 1 minute

«L’uomo è come un viandante che, attraversando i deserti della vita, ha sete di un’acqua viva» in grado di dissetare «il suo desiderio profondo di luce, di amore, di bellezza e di pace. Tutti sentiamo questo desiderio! E Gesù ci dona quest’acqua viva: essa è lo Spirito Santo». Così Papa Francesco nell’Udienza Generale dell’8 maggio in Piazza San Pietro. «Il dono prezioso che lo Spirito Santo porta nei nostri cuori», ha proseguito il pontefice, è «la vita stessa di Dio, vita di veri figli, un rapporto di confidenza, di libertà e di fiducia nell’amore e nella misericordia di Dio, che ha come effetto anche uno sguardo nuovo verso gli altri […]. Lo Spirito Santo ci insegna a guardare con gli occhi di Cristo». L’acqua viva che è lo Spirito Santo, ha aggiunto, disseta la nostra vita «perché ci dice che siamo amati da Dio come figli, che possiamo amare Dio come i suoi figli e che con la sua grazia possiamo vivere da figli di Dio, come Gesù». «Lasciamoci guidare dallo Spirito Santo – ha concluso – Lasciamo che Lui ci parli al cuore e ci dica questo: che Dio è amore, che sempre Lui ci aspetta, che Lui è il Padre e ci ama come vero papà; ci ama veramente. E questo soltanto lo dice lo Spirito Santo al cuore. Sentiamo lo Spirito Santo, ascoltiamo lo Spirito Santo e andiamo avanti per questa strada dell’amore, della misericordia, del perdono».