30 Aprile 2013

Peres, la fiducia a Obama sulla questione iraniana e la pace con la Palestina

Tempo di lettura: < 1 minute

L’atomica iraniana? «Penso che si debba dare agli Stati Uniti la conduzione della questione, ho fiducia in ciò che dice il presidente Obama. Anche i russi si oppongono ad un Iran nucleare e pensano che Teheran non abbia ancora deciso se produrre armi atomiche. Non è solo una questione di uranio arricchito: gli iraniani producono anche missili in grado di portare ogive atomiche. Ho consigliato al Segretario americano della Difesa di “controllare” anche i mezzi di lancio, forse lì è possibile arrivare ad un accordo». Così il presidente israeliano Shimon Peres in un’intervista del 30 aprile su Repubblica. Poi, parlando del processo di pace con i palestinesi, ha aggiunto: «Anche il presidente Obama pensa che sia possibile arrivare alla pace entro un anno. Solo è necessario che vi sia una trattativa per arrivare ad un consenso. La questione è se sia possibile superare i disaccordi o no. La mia risposta è: sì è possibile».