19 Aprile 2013

Texas, l'inferno in fabbrica Nube tossica e quindici morti

Tempo di lettura: < 1 minute

«Il 19 aprile del 1993 a Waco, Texas, David Koresh, leader dei Davidiani, era protagonista dell’Apocalisse che temeva. Ottanta vittime, in maggioranza seguaci della setta, perite nel raid dell’Fbi. Ieri a West, appena trenta chilometri a nord di Waco, l’Apocalisse è tornata con un’eplosione in fabbrica. Una prima conta parla di 5 – 15 morti, 160 feriti, alcuni dispersi. Ma il timore è che il bilancio possa aggravarsi». Così sul Corriere. La fabbrica esplosa produceva fertilizzanti, materiale che viene usato anche per costruire bombe artigianali. Gli inquirenti propendono per un incidente, anche se, dopo i recenti attentati a Boston, non si può escludere a priori il dolo.