11 Aprile 2013

Berlusconi: Pierluigi, piacentino concreto

Tempo di lettura: < 1 minute

Dopo l’incontro a due, Berlusconi elogia il segretario del Pd, del quale ha detto di apprezzare la concretezza. Sintomo che il colloquio è stato costruttivo. Cosa si siano detti in realtà quando sono rimasti soli, a parte alcune indiscrezioni sul metodo dell’elezione del prossimo presidente della Repubblica, resta ancora incognito. Ma che il clima è diventato costruttivo lo dimostrano anche i contatti successivi tra i due: una telefonata e, in prospettiva, è già stato fissato un nuovo incontro.

Continuano a circolare nomi per il Quirinale: più ricorrenti quello di Amato, il vero candidato del centrodestra, ma anche Violante, lanciato in un’intervista da Cicchitto del Pdl, come anche Marini, Grasso, la Cancellieri e la Bonino. Sembra chiusa l’ipotesi Prodi, anche se Grillo avrebbe aperto a una sua candidatura in quanto “meno peggio” di altri. Vera o meno questa presa di posizione di Grillo, che potrebbe comportare scenari futuri diversi da quelli prefigurati finora, resta che il movimento si appresta a una consultazione online per delineare una propria rosa di candidati.

Tutto è ancora aperto, insomma, e la confusione sotto il cielo resta grande.