10 Aprile 2013

Forze oscure cercano di alimentare la guerra tra musulmani

Tempo di lettura: < 1 minute

«Forze oscure operano per disarticolare Stati e istituzioni, e cercano instancabilmente di accendere la ‘fitna’ tra le diverse confessioni religiose che, finora, coesistono pacificamente e questo, per ironia, in nome della democrazia e della primavera araba». È quanto ha detto il Patriarca di Antiochia dei maroniti Bechara Rai all’ambasciatore francese Patrice Paoli, prima di intraprendere un viaggio in Francia. Nell’incontro, il Patriarca ha messo in guardia il legato sulla minaccia di una «desertificazione» della presenza cristiana nel mondo arabo, spiegando che: «La crescita del fondamentalismo islamico minaccia i musulmani moderati, che sono la maggioranza. Essi rischiano di cadere nel pensiero fondamentalista, se i cristiani perdessero la loro presenza effettiva e la loro influenza benefica all’interno delle società arabe». Nel suo colloquio, il Patriarca maronita ha ribadito, infine, l’importanza di cercare una soluzione politica per la crisi siriana per porre fine a un conflitto sempre più sanguinoso.