10 Aprile 2013

Torna la paura dei pacchi bomba

Tempo di lettura: < 1 minute

Plico esplosivo inviato alla redazione della Stampa, fortunatamente inesploso per un difetto dello stesso. Tra i vari particolari riportati sul giornale riguardo la confezione dell’ordigno, ci si interroga sul perché la busta presenti francobolli non annullati e si cerca la spiegazione in un possibile errore da parte degli uffici postali (a volte capita, si osserva sul quotidiano torinese, nel caso si tema di rovinare il contenuto della busta stessa, ma la spiegazione deve trovare verifiche). Gli investigatori seguono varie piste, cercando di trovare i motivi del fallito attentato. E, allo stesso tempo, si teme che vi siano altre buste simili in circolazione e che quanto accaduto a Torino sia solo parte di altro e ancor più inquietante.