8 Aprile 2013

La Cina alza la voce con la Nord Corea. Gesto distensivo dell'America

Tempo di lettura: < 1 minute

Cambio di rotta dell’amministrazione Obama per evitare provocazioni verso la Corea del Nord: il Pentagono rinvia il test di un missile balistico intercontinentale in programma martedì in California. Passo indietro a cui ieri è coinciso lo stizzito monito della Cina a Kim Jong-un: «A nessun Paese dovrebbe essere consentito di gettare la regione e il mondo intero nel caos per scopi egoistici», ha detto il presidente cinese Xi Jinping. Nei prossimi giorni la Casa Bianca invierà a Pechino una serie di collaboratori di Obama. La crisi nordcoreana, scrive il Corriere della Sera, ha «finito per avvicinare le diplomazie delle due superpotenze».