8 Aprile 2013

I piani segreti degli Usa per arginare il Pci in Italia

Tempo di lettura: < 1 minute

Sulla Repubblica un’anticipazione di alcune rivelazioni dell’Espresso, nuovi Wikileaks declassificati. In uno di questi, i tentativi a vuoto di Giorgio Napolitano di incontrare a Roma Ted Kennedy durante una visita di questi in Italia; tre tentativi andati a vuoto, per la ferma opposizione dell’esponente democratico. Si era negli anni in cui l’Italia era in fermento per quella marcia di avvicinamento del partito comunista alla Dc che poi sarebbe sfociata nel compromesso storico. È nota la ferma intransigenza da parte degli Usa al tentativo che andava maturando in Italia e, sul punto, la rivelazione nulla aggiunge di significativo.

L’altra rivelazione dell’Espresso riguarda un documento riservato nel quale il console Usa a Milano riferisce di un incontro riservato con don Luigi Giussani. Alla domanda del Console su un possibile aiuto da parte americana, il sacerdote ambrosiano lo dirotta verso il nascente Movimento popolare che, dettaglia il documento riservato, nasceva allora grazie «a Formigoni insieme a don Scola e Sante Bagnoli della Jaka Book (una casa editrice cattolica ndr.)». Una rivelazione che certo non farà piacere a Roberto Formigoni, già presidente della Regione Lombardia al centro dello scandalo sulla sanità lombarda, né al cardinale Angelo Scola, attuale arcivescovo di Milano.