29 Marzo 2013

Stop a Bersani, Napolitano in campo

Tempo di lettura: < 1 minute

Pierluigi Bersani torna dal capo dello Stato e rimette nelle sue mani l’incarico,  pre-incarico per la precisione. Il suo tentativo di formare un governo è fallito, né poteva essere diversamente, avendo come unica idea quella di fare un accordo con un partito che fin dall’inizio ha negato il suo assenso. Ora è tempo di esplorare altre strade, compito che toccherà al Capo dello Stato. Unica certezza: un qualche governo si farà, probabilmente a tempo, e avrà un appoggio a largo spettro. Chiusa questa partita se ne aprirà un’altra: quella, più importante, dell’elezione del Capo dello Stato.

Da capire, infine, se le fatiche di questi giorni saranno fatali per Bersani. Nel Pd c’è maretta. Tra l’altro, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, che finora ha condotto una partita tutta sua, trova il consenso di Maria De Filippi, che lo ospita nella sua popolarissima trasmissione Amici. C’è stato un tempo, e parliamo degli anni ’90, in cui la politica (governi, accordi, lancio di nuovi volti etc.) aveva un punto di riferimento nel salotto di Maurizio Costanzo. Ora, a quanto pare, tocca alla moglie.