20 Marzo 2013

Cipro respinge il piano di aiuti Ue "No al prelievo forzoso sui depositi"

Tempo di lettura: < 1 minute

Il parlamento di Cipro ha votato contro il progetto dell’eurogruppo che chiedeva un prelievo forzoso sui depositi come premessa alla concessione di un prestito necessario a salvare il sistema bancario dell’isola. Il rifiuto è stato accolto dalla popolazione con giubilo. È possibile che ora le autorità cipriote cerchino aiuti altrove, in particolare in quella Russia che considera Cipro un’isola felice per il suo sistema finanziario e che aveva protestato per le misure onerose imposte dall’Europa.