25 Febbraio 2013

Il Conclave e i cardinali accusati di aver coperto i crimini di pedofilia

Tempo di lettura: < 1 minute

Intervista sulla Stampa del 25 febbraio di Charles Scicluna, il vescovo maltese incaricato di attuare la tolleranza zero verso la pedofilia nella Chiesa. Intepellato sui cardinali fatti segno di accuse per aver coperto crimini di pedofilia, in particolare sulla loro partecipazione o meno al Conclave, il vescovo ha risposto: «Siamo tutti peccatori, Dio saprà volgere al bene anche la loro presenza in Conclave. Dobbiamo guardarci dal puntare l’indice accusatore. Del resto anche il primo collegio degli apostoli non era tutto da canonizzare, abbiamo tesori in vasi d’argilla. E la fragilità umana diventa spettacolo per il mondo. Non si possono dare patenti. Chi è degno? Nella liturgia proclamiamo continuamente la nostra indegnità. Ogni giorno incontriamo nella Chiesa una santità alla quale vorremmo partecipare».