18 Febbraio 2013

L'Ayatollah Khamenei: la bomba atomica crimine contro l'umanità

Tempo di lettura: < 1 minute

«Noi non costruiremo la bomba atomica. Non lo faremo non perché la cosa dà fastidio agli americani ma perché la nostra posizione è basata sulla credenza religiosa che le armi atomiche siano un crimine contro l’umanità. Tutte le armi atomiche andrebbero distrutte». Così l’Ayatollah Alì Khamenei in un discorso pubblico pronunciato a Tabriz, capoluogo dell’Azerbaijan. Le parole della suprema autorità religiosa iraniana sono state riprese dalla Stampa del 17 febbraio, che ha ricordato come analoga posizione era stata manifestata dall’Ayatollah nel 2005, attraverso una più vincolante fatwa.

Nello stesso intervento, Khamenei ha difeso il diritto dell’Iran di dotarsi di centrali nucleari per la produzione di energia a scopo civile.