16 Gennaio 2013

La Corte pachistana: "arrestate il premier"

Tempo di lettura: < 1 minute

La Corte suprema del Pakistan ha spiccato un mandato di arresto per il premier Raja Pervez Ashraf. L’accusa è corruzione. La sentenza è arrivata nel giorno in cui le opposizioni, quella religiosa e quella laica, davano vita a imponenti manifestazioni nel Paese. Il presidente Zardari, da tempo impegnato in un braccio di ferro con i militari, dovrà decidere se difendere il suo uomo o trovare un sostituto, cosa che sarebbe vista come un segnale di debolezza, un cedimento alla piazza che preme per le dimissioni.

C’è grande tensione in Pakistan. E c’è tensione anche al confine tra Pakistan e India per contese di frontiera che a volte s’infiammano con scambi di colpi reciproci. Una tensione che potrebbe portare a conseguenze nefaste. Tra l’altro il Pakistan è una potenza nucleare…