24 Dicembre 2012

Grillo liquida Monti: "Presto lo dimenticheremo"

Tempo di lettura: < 1 minute

Raccolta di firme per Grillo nel Sud Italia, conservando la consueta verve. L’ex comico critica a modo suo Monti, spiegando che presto apparterrà al passato della Repubblica e altro. Ma, al di là di certe polemiche proprie della vita politica, a suo modo Grillo avanza un rilievo non banale: ovvero che il presidente del Consiglio si è dimesso motu proprio, cioè senza una sfiducia del Parlamento. Una critica già avanzata da altri e che in effetti ha certo fondamento: in questo momento di rivalutazione della Costituzione, ad opera di politici e comici italiani, l’autosfiducia di Monti non appare prevista dal dettato della Carta. E le sue dimissioni appaiono troppo simili a quelle di un manager di un’azienda. Forse Monti, professore esperto di finanza, non ha troppa familiarità con la materia. Ma qualcuno poteva farlo notare: l’Italia è una Repubblica fondata sui precedenti e questo, di precedente, potrebbe avere funeste reiterazioni.