19 Dicembre 2012

Obama, sì al bando delle armi da guerra

Tempo di lettura: < 1 minute

Dalla Casa Bianca avvertono: il Presidente è pronto a sostenere la proposta di legge avanzata dalla senatrice Dianne Feinstein sul bando della armi d’assalto. Obama si muove sulla scia di un sentimento generale, cambiato dopo la strage di Newtown. La lobby della armi non rimarrà buona, d’altronde l’apparato militar-industriale è forte negli Usa. Ma questa battaglia potrebbe perderla.

Anche Hollywood si interroga sulle sue produzioni e s’interpella se è il caso di limitare la violenza nei film. Certo, la violenza fa audience, produce incassi e può limitare il ricorso alle trame. Ma forse si possono cercare strade alternative e altrettanto proficue. Speriamo.