18 Dicembre 2012

Il Papa, Abu Mazen e il riconoscimento della Palestina all'Onu

Tempo di lettura: < 1 minute

Lunedì 17 dicembre il Santo Padre ha ricevuto Mahmoud Abbas, presidente dell’Autorità nazionale palestinese. Così l’Osservatore romano ha registrato il primo incontro tra i due, il primo dopo il riconoscimento formale della Palestina all’Onu: «Nel corso dei cordiali colloqui si è fatto riferimento alla recente risoluzione approvata dall’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite con la quale si riconosce la Palestina come Stato Osservatore non membro della suddetta Organizzazione. Si è auspicato che tale iniziativa incoraggi l’impegno della comunità internazionale per una soluzione giusta e duratura del conflitto israelo-palestinese, che potrà raggiungersi solo riprendendo in buona fede il negoziato tra le parti, nel rispetto dei diritti di tutti.
Ci si è soffermati poi sulla situazione della Regione, travagliata da tanti conflitti, auspicando il coraggio della riconciliazione e della pace. Non è mancato, infine, un riferimento al contributo che le comunità cristiane offrono al bene comune della società nei Territori Palestinesi e in tutto il Medio Oriente».