14 Dicembre 2012

L'eurozona affida alla Bce la vigilanza delle banche

Tempo di lettura: < 1 minute

Passo avanti per la stabilizzazione delle finanze dell’eurozona: il Consiglio dei Capi di Stato e di governo europei è riuscito a trovare un compromesso che permette di attuare quella misura di vigilanza bancaria da tempo oggetto di aspre contese. La Germania voleva fossero sottratte ai controlli le proprie casse di risparmio e così è stato: si è deciso che la Bce avrà poteri di vigilanza solo sulle banche più importanti, che abbiano attivi molto elevati o pari al 20% del Pil del proprio Paese, mentre sugli altri Istituti eserciterà tale prerogativa solo in caso di necessità.

Al vertice si è deciso anche di rinnovare gli aiuti alla Grecia. Insomma, una giornata positiva per l’Europa, come hanno sottolineato diversi esponenti politici ed economisti.