19 Novembre 2012

Montezemolo scuote i partiti. Sì di Casini

Tempo di lettura: < 1 minute

Luca Cordero di Montezemolo, dopo tante incertezze, ha lanciato il suo movimento “Verso la Terza Repubblica”. Obiettivo contribuire alla creazione di un rassemblement dei moderati che si posizioni al centro dello scacchiere politico. E a prolungare l’esperienza di governo di Monti.

Il problema è che il centro inizia davvero a essere affollato: oltre all’Udc di Casini e al Fli di Fini, in questa area si muove anche quell’insieme di sigle cattoliche che ha dato vita a Todi 2, di cui il professor Andrea Riccardi agisce da portavoce.

L’iniziativa di Montezemolo è stata salutata con certo interesse dai vari aspiranti centristi (ma anche dal segretario del Pdl Alfano che intravede un potenziale alleato), ma ancora è presto per capire come questa “cosa” moderata andrà a comporsi e quanto vale in termini di consenso elettorale. Insomma, per capire se si tratta di mosse di generali senza esercito (l’unico che finora può vantare un bacino di voti reali è Casini) o se c’è qualcosa di più consistente.