14 Novembre 2012

Bagnasco: la triste malinconia della vita e la semplice gioia del Vangelo

Tempo di lettura: < 1 minute

«Alla malinconia triste e smarrita dei nostri tempi si risponde con la semplice gioia del Vangelo, invocando la grazia di aderire a Gesù non come a un’idea o a un’organizzazione, ma come consegna senza condizioni a Lui, adorabile e unico salvatore. Il Vangelo aggiunge la virtù dell’umiltà, il non voler affermare se stessi, il non affannarsi per emergere ed essere ammirati dagli uomini. Non si tratta di vivere rasentando i muri, ma di essere trasparenti alla presenza di Dio, di lasciarlo trasparire dalle nostre azioni e dalle nostre persone». Sono parole del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, in occasione dell’ordinazione episcopale di monsignor Guido Gallese a vescovo di Alessandria e riportate sull’Avvenire del 13 novembre.