13 Novembre 2012

"La Palestina all'Onu come stato non membro"

Tempo di lettura: < 1 minute

Il 29 novembre è intenzione dell’Autorità nazionale palestinese presentare all’Assemblea generale dell’Onu la richiesta per l’ammissione della stessa come Osservatore, la stessa qualifica che ha lo Stato del Vaticano. Lo ha dichiarato il premier dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas in occasione di una riunione della Lega Araba al Cairo. Non vogliamo scontrarci con Israele e Stati Uniti, che in passato si sono opposti a una richiesta analoga, ha detto Abbas, «vogliamo però che il mondo comprenda che i territori palestinesi sono sotto occupazione».

La campagna per ottenere il riconoscimento dell’Onu da parte dell’Autorità nazionale palestinese è iniziata lo scorso anno. La domanda era stata posta direttamente al Consiglio di sicurezza, ma era stata respinta per l’opposizione degli Usa.

Da alcuni mesi, invece, era pronta la richiesta presso l’Assemblea generale dell’Onu, dove a decidere è la totalità degli Stati membri. Ma al momento di presentarla, con un gesto di grande intelligenza e dignità, l’avevano ritirata, per evitare che la stessa potesse diventare motivo di turbamento della campagna presidenziale Usa, avevano spiegato i rappresentanti dell’Anp.