1 Novembre 2012

Obama sbarca nelle zone colpite e spera nell'"effetto Sandy"

Tempo di lettura: < 1 minute

Finora Barak Obama è riuscito a gestire l’effetto Sandy e a non cadere sotto i colpi della bufera. Ha gestito bene l’emergenza come riconosciuto dal 78% degli americani. Ma nei sondaggi resta in testa Romney, anche se l’attuale presidente continua a primeggiare in molti Stati chiave.

Insomma tutto è ancora in bilico ed è prevedibile che resti così fino al 6 (e 7) novembre.

Un piccolo particolare: Sandy, prima di arrivare negli Usa, ha travolto anche le isole caraibiche. Nella sola Haiti sono morte più di settanta persone. Più di quante ne siano morte negli Stati Uniti. Ma queste vittime, a quanto pare, hanno fatto meno notizia…