9 Ottobre 2012

Israele, Russia e Iran, Romney sconfessa Obama

Tempo di lettura: < 1 minute

Confortato dai sondaggi che lo danno in crescita, anche se ancora perdente in alcuni Stati chiave, Mitt Romney parte al contrattacco. E in un Istituto militare della Virginia, declina il suo programma presidenziale, che è poi un programma militare: sostenere in modo più energico i ribelli siriani, inviare una flotta in Medio Oriente per fare pressioni contro il nucleare iraniano (esplicitando: bombardare l’Iran), rivedere il piano di smobilitazione della presenza Usa in Afghanistan, realizzare lo scudo anti-missile tanto contestato dalla Russia. Insomma, tornare alla politica energica che aveva caratterizzato l’amministrazione di George W. Bush all’indomani dell’11 settembre. A metà ottobre il secondo macth televisivo tra i due sfidanti alla Casa Bianca. A tema la politica estera.