8 Ottobre 2012

Messori: Bernardette non ci ha ingannati

Tempo di lettura: < 1 minute

«Bernardette resta un paradosso vivente. Alta un metro e quaranta, soffre d’asma, ha un padre disoccupato, anzi fallito, incriminato e poi assolto per insufficienza di prove dall’accusa di aver rubato due sacchi di farina. Su di lei grava la burocrazia imperiale francese durante i giorni di Napoleone III. Ma nessuno, ribadisce Messori, riesce a soffocare la sua testimonianza. È il niente che alla fine vince il tutto, la sua grandezza va cercata nella piccolezza. Non aveva nulla. Tiene a bada il mondo». Così Armando Torno, in una recensione del libro di Messori dedicato alle apparizioni della Madonna a Lourdes (Bernardette non ci ha ingannati. Un’indagine storica sulla verità di Lourdes, Mondadori), pubblicata sul Corriere della Sera dell’8 ottobre.