13 Marzo 2015

Il Papa, i santi e il pianto di Dio

Tempo di lettura: < 1 minute

papa-Francesco-crocifisso«Nella Chiesa il Signore manda i santi», sono loro «che portano avanti la Chiesa: sono i santi […] l’uomo santo, la donna santa, il bambino, il ragazzo santo, il prete santo, la suora santa, il vescovo santo». Così il Papa nell’omelia della messa celebrata presso la Casa Santa Marta il 12 marzo.

Nella stessa omelia, parlando delle infedeltà del popolo di Dio, che persevera nell’errore nonostante le correzioni, ha accennato al “pianto” di Dio: «Ti ho dato tanto, ti ho dato tanto e tu… tutto contro di me». Un pianto che ricorda quello di Gesù quando guarda Gerusalemme. Questa pervicacia nell’errore, nel fare la volontà nostra piuttosto che quella di Dio, – ha detto ancora Francesco – conduce «all’indurimento del cuore: il cuore si indurisce, si pietrifica. La parola del Signore non entra».