9 Febbraio 2015

Il Papa e le guarigioni di Gesù

Tempo di lettura: 2 minuti

papa_campo_profughi_pietralataIeri papa Francesco ha visitato la parrocchia romana di San Michele Arcangelo. Nell’omelia della messa ha accennato ai miracoli di Gesù, in particolare si è soffermato sulle guarigioni da malattie fisiche e spirituali, e ha affermato: «Lasciatevi guarire da Gesù. Tutti noi abbiamo ferite, tutti: ferite spirituali, peccati, inimicizie, gelosie; forse non salutiamo qualcuno: “Ah, mi ha fatto questo, non lo saluto più”. Ma questo dev’essere guarito! “E come faccio?”. Prega e chiedi a Gesù che lo guarisca. E’ triste quando in una famiglia i fratelli non si parlano per una stupidaggine; perché il diavolo prende una stupidaggine e ne fa un mondo. Poi le inimicizie vanno avanti, tante volte per anni, e si distrugge quella famiglia. I genitori soffrono perché i figli non si parlano, o la moglie di un figlio non parla all’altro, e così le gelosie, le invidie… Questo lo semina il diavolo. E l’unico che scaccia i demoni è Gesù. L’unico che guarisce queste cose è Gesù. Perciò ad ognuno di voi dico: lasciati guarire da Gesù. Ognuno sa dove ha la ferita. Ognuno di noi ne ha; ne ha non solo una: due, tre, quattro, venti. Ognuno sa! Che Gesù guarisca quelle ferite. Ma per questo devo aprire il cuore, perché Lui venga. E come apro il cuore? Pregando. “Ma, Signore, io non posso con quella gente di là, la odio, mi ha fatto questo, questo e questo…”. “Guarisci questa piaga, Signore”. Se noi chiediamo a Gesù questa grazia, Lui la farà. Lasciati guarire da Gesù. Lascia che Gesù ti guarisca.

Nel tragitto verso la parrocchia, Francesco, fuori protocollo, si è voluto fermare presso una baraccopoli situata presso Ponte Mammolo. Solo, si è incamminato nello sterrato che portava all’abitato, accolto dallo stupore e dalla sorpresa dei residenti. «Che la gente non sappia il vostro nome e vi chiami “senzatetto” e voi lo sopportate: è la vostra croce la pazienza. Ma nel cuore di tutti voi, vi prego di esserne sicuri, c’è lo Spirito Santo».