2 Dicembre 2014

Colombia: riprendono i negoziati tra governo e Farc

Tempo di lettura: < 1 minute

colombianegoziatoripace-300x179«Una delegazione del governo colombiano è partita oggi per Cuba per discutere le modalità della ripresa del negoziato di pace fra le Forze Armate rivoluzionarie della Colombia (Farc), in corso appunto all’Avana da circa due anni. Il nuovo passo verso la ripresa dei negoziati giunge dopo che le Farc hanno liberato il generale Rubén Darío Azate, il cui sequestro, avvenuto due settimane fa nella regione nordoccidentale del Chocó, aveva spinto il presidente Juan Manuel Santos a sospendere le trattative». Così sull’Osservatore romano dell’1-2 dicembre.

Il quotidiano della Santa Sede riporta anche che le Farc hanno avanzato la proposta di procedere a un cessate il fuoco durante le trattative, elemento nuovo di questa trattativa che si sta svolgendo con il conflitto ancora in corso. Il governo non sembra intenzionato ad accettare, ma l’iniziativa delle Farc immette un elemento nuovo nel negoziato.

Nota a margine. Le notizie provenienti dalla Colombia sono forse secondarie rispetto alle lacerazioni che stanno divampando nel mondo, e però segnalano uno spiraglio nuovo di riconciliazione che può portare giovamento a tutto il Sud America.