8 Settembre 2012

Libera la bimba cristiana accusata di blasfemia

Tempo di lettura: < 1 minute

È stata finalmente rilasciata Rimsha Masih, dopo giorni di ingiusta detenzione. La bambina cristiana era stata accusata di aver bruciato il Corano. Il caso di blasfemia aveva assunto rilevanza internazionale, tanto che sulla vicenda è intervenuto anche il ministro dell’Interno, Rehman Malik, il quale ha spiegato come le indagini abbiano  accertato che la busta in cui l’accusa riteneva vi fossero resti carbonizzati del Corano, in realtà contenesse solo corteccia bruciata. E che le pagine combuste del sacro testo islamico fossero state aggiunte in seguito, proprio dall’imam che per primo aveva accusato la bambina e che ora si trova nelle patrie galere.