13 Marzo 2014

Harlem, Manhattan: esplosione fa crollare due palazzi

Tempo di lettura: < 1 minute

Due palazzi crollano ad Harlem, New York: due morti, decine di feriti e alcuni dispersi il tragico bilancio. «Il nostro undici settembre», così il deputato locale Charles Rangel ha commentato la tragedia (Stampa del 13 marzo) causata da un’esplosione. Un incidente, un tragico incidente, che ha sconvolto il quartiere di Manhattan la cui povertà è nota in tutto il mondo. Una fuga di gas, che ha precipitato i due palazzi, in uno dei quali si trovava una delle tante chiese della “periferia esistenziale” della Grande Mela, la Spanish church, frequentata dai latinoamericani del quartiere. Ovviamente c’è stata paura e apprensione: il ricordo dell’attentato alle Torri Gemelle, stesso quartiere di New York, è ancora vivo. Ma era un incidente, appunto, nulla di più e nulla di meno. Eppure anche questi episodi spingono a riflettere sulla disparità tra ricchi e poveri e sulle derive che negli ultimi anni hanno aumentato tale disparità, tanto da renderla scandalosamente feroce. Derive che uccidono, appunto.