7 Agosto 2012

Il premier in fuga, la Siria si sfalda

Tempo di lettura: < 1 minute

Forse a una svolta la guerra siriana: il premier del Paese, Riad Hijad, 56 anni, nominato primo ministro il 23 giugno scorso, è passato dalla parte dei ribelli. Catturato dalle forze anti-governative anche il ministro delle Finanze. Il presidente Assad ha già designato un nuovo premier dichiarando, è la versione ufficiale, che il precdente era stato «destituito». Gli scontri proseguono in tutto il Paese, in particolare ad Aleppo, dove si combatte casa per casa, in quella che molti osservatori reputano una battaglia decisiva di questa «guerra per procura» (com’è stata definita dal segretario generale dell’Onu) che sta mutando gli equilibri del Medio Oriente.