13 Giugno 2013

Atti sacrileghi contro alcune Chiese in Francia

Tempo di lettura: < 1 minute

Cattedrale saint Pierre a Nantes

«Indignazione per le scritte che hanno profanato nella notte tra venerdì e sabato scorsi la cattedrale di Saint-Pierre a Nantes è stata coralmente espressa dalle istituzioni, dalle forze politiche e dalla società civile in tutta la Francia. Gli autori del gesto vandalico e sacrilego hanno distrutto alcuni arredi della cattedrale e hanno imbrattato i muri con varie scritte […] Un analogo atto vandalico era stato compiuto, sempre venerdì e a Limoges, dove era stato imbrattato il portale della cattedrale». Così sull’Osservatore romano del 12 giugno. Tra i ricordi lasciati dai vandali, simboli nazisti e satanici. Prima di questi atti compiuti contro la cattedrali di San Pietro a Nantes e di Santo Stefano a Limoges, un altro atto sconcertante aveva scosso la Francia, quando, nella cattedrale di Notre-Dame, lo storico Dominique Venner si era suicidato sull’altare, versando il suo sangue laddove il vino si muta in sangue di Gesù. Brutti segnali dalla Francia.