29 Maggio 2013

Tre omicidi in strada, giornata di Far West a Roma

Tempo di lettura: < 1 minute

Giornata di sangue quella di ieri nella Capitale, proprio nel giorno successivo alle amministrative. Tre i delitti, susseguitisi a poche ore di distanza: il primo è avvenuto a Tor Sapienza, vittima un usciere del V municipio in pensione, freddato da un killer che lo attendeva sulla porta del palazzo; dodici ore più tardi, gli altri due, consumatisi quasi in contemporanea a Focene e ad Anzio, hanno visto come vittime rispettivamente un padre di famiglia, assassinato sulla porta di casa da un uomo a volto coperto davanti al figlio di 11 anni, e un automobilista di 23 anni, ucciso con un colpo di pistola da un motociclista che fiancheggiava l’auto. Con la giornata di ieri, sale a ventidue il numero degli omicidi avvenuti a Roma e provincia dall’inizio del 2013, molti dei quali ancora senza colpevole.

Il tema della sicurezza è entrato prepotentemente nel dibattito per le elezioni comunali di Roma.