22 Maggio 2013

Guatemala, nulla la condanna a Rios Montt

Tempo di lettura: < 1 minute

La Corte Suprema del Guatemala ha annullato la condanna all’ex dittatore Rios Montt, riconosciuto colpevole dell’uccisione di migliaia di civili inermi, per vizi di forma. Il periodo nel quale resse il Paese fu il più duro degli anni anni in cui il regime autoritario si contrappose all’insurrezione popolare, in una guerra che ha provocato, dal 1960 al 1996, circa 200mila morti.

L’annullamento della condanna è anche simbolico di un Paese che non riesce a fare i conti con un passato che non vuol passare. E, insieme, della difficoltà dei Paesi sudamericani ad uscire da un passato in cui i regimi dittatoriali hanno imperversato sulla popolazione civile.