Cronologia

Mondo - 22 giugno 2017

Macron e i neocon

  Intervista fiume di Emmanuel Macron a Stefano Montefiori, pubblicata sul Corriere della Sera del 22 giugno. Nella quale il nuovo presidente francese ripete il suo refrain sul rinascimento francese ed europeo del quale sarebbe portatore.   Al di là dell'esercizio di grandeur, proprio

Postille - 21 giugno 2017

Europa: un attentato al giorno

Un attentato al giorno per l'Europa. Due giorni fa due attentati a geometria variabile, ovvero di segno diverso, hanno scosso Londra e Parigi. E di seguito, alcune ore fa, un altro attentato ha colpito nuovamente Bruxelles, la città che è il cuore artificiale del Vecchio Continente e per

Mondo - 21 giugno 2017

Jet Nato minaccia ministro Difesa russo

«Un F-16 della Nato ha tentato di avvicinare l'aereo sui cui volava il ministro della Difesa russo Serghei Shoigu nei cieli sopra le acque del mar Baltico. Lo riporta Ria Novosti. Ma un caccia russo Su-27 è intervenuto e si è interposto fra l'aereo su cui volava il ministro e il jet della

Riquadri - 21 giugno 2017

Vincent Van Vogh, Siesta

Vincent Van Vogh aveva davvero l’estate nel cuore e negli occhi. Quando nel 1888 decise di andare nel Sud della Francia, vi andò in particolare per cercare e sperimentare l’estate nella sua massima intensità (o gloria, come lui scrive nelle lettere).   L’estate per lui è la

Postille - 20 giugno 2017

Europa: di incendio in incendio

Era ancora calda la cenere della Grenfell Tower, che ha consumato circa 100 vite innocenti a Londra (vedi nota a margine), che un altro terribile incendio è divampato in Europa, divorando stavolta il Portogallo.   Sarebbero 64 i morti del rogo che ha consumato la zona di Leiria.

Postille - 20 giugno 2017

Siria: obiettivo Iran

Il conflitto si fa più intricato in Siria. Questi gli ultimi sviluppi.   Tutto ha inizio, si può dire, con il congiungimento ad al Tanf delle truppe siriane con quelle irachene (vedi Piccolenote). Incontro più che significativo sotto il profilo simbolico e geopolitico.   Tale

Postille - 16 giugno 2017

La Torre e la Brexit

Un'ecatombe. Quanto si sta delineando a Londra ha le dimensioni di un'ecatombe. Sono già trenta i morti accertati, ma è solo una questione burocratica, ché non è difficile immaginare la sorte dei circa settanta dispersi.   Il numero dei morti sarà insostenibile, aveva detto il

Notes - 16 giugno 2017

Un notes per le dimenticate del Congo

I miei amici degli Occhi della Guerra mi hanno girato un breve documentario. Più che bello, caro (cliccare qui per vederlo). Che narra sofferenza. E cupa disperazione.   È il cuore di tenebra, il Congo, o Repubblica democratica del Congo come si chiama ora. Dove le multinazionali

Mondo - 16 giugno 2017

Iran e Cina: esercitazione navale congiunta

«Le Marine militari di Iran e Cina daranno il via ad una serie di esercitazioni nello stretto di Hormuz e nel Mare dell’Oman a partire dal prossimo 18 giugno. L’annuncio è stato dato ieri sera dell’ammiraglio Hossein Azad, comandante della Prima base militare iraniana, in una conferenza

Postille - 15 giugno 2017

Il russiagate, il ’68 e Trump

Sul Corriere della Sera del 15 giugno Massimo Gaggi dà notizia che per la stagione estiva della manifestazione Shakespeare in the Park il Delacorte Theater ha messo in scena un Giulio Cesare alquanto modernizzato: il dittatore romano viene infatti rappresentato «come un uomo d'affari

Come in cielo - 14 giugno 2017

Santa Cecilia e il Maderno

«Il 22 novembre 1599 Clemente VIII – seguendo otto cardinali che portavano a spalla la bara – scoppiò a piangere. E con lui pianse tutto il popolo romano “per l’ultima vista di un sì bello e tanto miracoloso corpo”. Era passato un mese ormai da quel mercoledì 20 ottobre in cui il

Postille - 14 giugno 2017

Usa: spari contro i repubblicani

«Ho sentito 50-60 colpi di arma da fuoco. Se non fosse stato per la polizia saremmo tutti morti''. Lo afferma il senatore repubblicano Rand Paul, testimone della sparatoria al campo di baseball repubblicano». Questo uno dei lanci Ansa dedicati all'attentato avvenuto contro i parlamentari

Postille - 14 giugno 2017

La May, Macron e l’incendio di Londra

«Se il governo britannico cambiasse idea sulla Brexit troverebbe la porta aperta», ha detto Emmanuel Macron a Theresa May, giunta all'Eliseo per congratularsi con il nuovo padrone della Francia.   La premier britannica, non ha ancora un governo, dal momento che gli Unionisti

Postille - 14 giugno 2017

Qatar: la crisi si inasprisce

Il Qatar ritira le truppe schierate tra Eritrea e Gibuti, ivi stanziate dal 2008 nell'ambito di una missione di pace dell'Onu per sedare una controversia di confine tra i due Paesi.   Una decisione in sé minima, non ancora motivata, che però segnala quanto Doha sia preoccupata della

Mondo - 13 giugno 2017

La Cina si compra Panama (e isola ancora di più Taiwan)

«Panama ha annunciato che interromperà le proprie relazioni diplomatiche con Taiwan [...] Il presidente di Panama Juan Carlos Varela ha annunciato la decisione con un discorso televisivo, spiegando che è «la direzione giusta per il paese». L’annuncio è stato accompagnato da un

Postille - 12 giugno 2017

Siria e Iraq: il contatto

Con un comunicato carico di significato sabato scorso l'agenzia stampa di Damasco Sana (Syrian arab news agency) ha dato notizia che le Forze armate siriane hanno raggiunto il confine iracheno nella località di al Tanf, stabilendo un primo contatto diretto con le truppe irachene da

Mondo - 10 giugno 2017

Il Russiagate registrato?

«I vertici della commissione intelligence della Camera che indaga sul Russiagate hanno scritto al consigliere legale della Casa Bianca per chiedere se la presidenza ha registrazioni o memo delle conversazioni con l’ex capo dell’Fbi. La richiesta è stata avanzata al consigliere della Casa

Mondo - 9 giugno 2017

Raqqa: le ambiguità della lotta al Terrore

A Raqqa, «invece di eliminare i terroristi, responsabili della morte di centinaia di migliaia di civili siriani, la coalizione internazionale diretta dagli Stati Uniti, e le forze democratiche siriane (milizie composte dai cosiddetti ribelli siriani e da curdi ndr.), hanno trovato un'intesa

Postille - 9 giugno 2017

GB: vince la politica, nonostante i bombardamenti

  In Gran Bretagna la May perde, ma conserva la facoltà di fare un governo attraverso un'alleanza con gli Unionisti dell'Irlanda del Nord.   Ancora una volta, come accaduto per Cameron che aveva indetto il referendum sulla Brexit, è stata punita la Hubrys.   La May voleva

Mondo - 8 giugno 2017

Omran o della fake news

Qualcuno ricorderà il piccolo Omran: è il bambino immortalato nella foto di sinistra. Una immagine che ha fatto il giro del mondo, attirando l'ignominia sul regime siriano, colpevole di aver bombardato la sua casa. Uno foto diventata presto il simbolo degli orrori commessi dal regime