Riquadri

20 novembre

Gaudenzio Ferrari, Buon Ladrone

C'è il Buon Ladrone sulla copertina della nuova edizione del “Gran teatro montano” di Giovanni Testori. È un libro che uscì da Feltrinelli nel 1965, cioè 50 anni fa, e che rappresentò la prima consacrazione pubblica di quello straordinario monumento che è il Sacro

2 novembre

Edouard Manet, Le balcon

Alla mostra romana con i capolavori del  Musée d’Orsay è presente uno straordinario quadro di Edouard Manet: è Le balcon, una grande tela dipinta nel 1863. La scena è molto semplice: due giovani signore se ne stanno vestite di bianco su un balcone, non si sa se per vedere

16 ottobre

Antonello da Messina, San Benedetto

A Milano sino a domenica 18 ottobre c’era un’opera a cui ero molto affezionato e che ora invece non c’è più. È un’opera di Antonello da Messina, un San Benedetto, che la Regione Lombardia acquistò nel 1996 e che faceva parte in origine di un Polittico smembrato del

2 ottobre

Van Gogh, La Pietà

Vincent Van Gogh, pittore dal temperamento religioso ardente, dipinse una sola volta la figura di Cristo. O meglio, dipinse due volte la stessa immagine: una Pietà, la cui versione più famosa è conservata al  Van Gogh Museum di Amsterdam (nell’immagine), mentre una seconda

17 settembre

Steve Mc Queen, Ashes

Nella bellissima edizione della Biennale di Venezia di quest’anno curata da un critico nigeriano, Okwui Enwezor, ci sono tante opere che meriterebbero di essere viste o quanto meno raccontate. Scelgo questa di Steve Mc Queen, perché è una di quelle opere che ti aiutano non

2 settembre

Giotto, Dio Padre in trono

Alla mostra milanese dedicata a Giotto è presente una tavola proveniente originariamente dalla Cappella degli Scrovegni (oggi è custodita al Museo Civico) che rappresenta la figura di Dio Padre seduto sul trono. La tavola è meravigliosa per una sorta di imponenza del vero: la

8 agosto

Il Moretto, l’Assunta

La vicenda di questa tavola è una delle tante vicende che a inizi '800 portarono al saccheggio del patrimonio delle chiese per costituire i nuovi templi della cultura, i musei. Fu Napoleone il grande artefice di questa gigantesca operazione. Il Louvre in Francia e la Pinacoteca

per sostenere il piccolenote