Mondo

3 agosto 2020

Gli Usa formalizzano il furto del petrolio siriano

Il governo degli Stati Uniti concede lo sfruttamento del petrolio siriano a una delle sue compagnie petrolifere (non ancora specificata). L'accordo è stato fatto con il governo fantoccio delle Sirian democratic forces, gli ascari che controllano la Siria Nord orientale per

3 agosto 2020

Afghanistan: cessate il fuoco col morto

C'è una chance per porre fine alla presenza americana in Afghanistan e quindi per sperare in una seppur approssimativa stabilizzazione del Paese. Una finestra d'opportunità, poco più, ma da seguire. Da ieri i talebani stanno osservando un cessate il fuoco, dando un segnale

30 luglio 2020

Usa: il crollo dell'economia e la svolta a sinistra dei dem

La notizia che oggi campeggia sui media del mondo è l'ipotesi di uno spostamento delle elezioni Usa, che Trump starebbe meditando. Una boutade, null'altro, che pure fa notizia per dei media ormai incapaci di distinguere tra una notizia e un flatus vocis. Ciò mentre sale

29 luglio 2020

Hezbollah-Israele: tensioni e miracoli

Sempre alta la tensione al confine libanese tra Hezbollah e l'esercito israeliano a causa dell'uccisione di un miliziano del partito di Dio in Siria, avvenuta nel corso di un bombardamento israeliano. Hezbollah ha promesso una risposta, Israele l'attende, dopo il

29 luglio 2020

La Chiesa cattolica, la Cina e la geopolitica Usa

Hacker cinesi si sarebbero intrufolati nella segreta rete web del Vaticano usando di una lettera del Segretario di Stato Pietro Parolin. A rivelare l'ennesimo scandalo che coinvolge Pechino "la società americana privata di monitoraggio Recorded Future", così definita dal

28 luglio 2020

Hezbollah-Israele: alta tensione con trucco

Nuove tensioni tra Israele ed Hezbollah, con uno scontro a fuoco al confine libanese. Cose usuali per il Medio oriente, ma con aspetto che val la pena sottolineare. I fatti: in uno dei tanti raid aerei compiuti da Israele in Siria viene assassinato, tra gli altri, un membro

28 luglio 2020

Usa: passa al Congresso la legge per controllare le sanzioni

Negli ultimi anni gli Stati Uniti hanno sanzionato mezzo mondo: Siria, Iran, Venezuela, Russia, Cina, solo per enunciare alcuni dei destinatari degli strali  americani. Una pratica che dura da tempo e che ha innescato un acceso dibattito negli Stati Uniti, che ha visto uno