Mondo

20 luglio

Trump: non più armi ai “ribelli” siriani

«L’accordo del 7 luglio sulla Siria fra Stati Uniti e Russia prevede anche la fine del controverso programma di addestramento dei ribelli anti-Assad da parte della Cia. Secondo il Washington Post, ieri il presidente americano Donald Trump ha dato ordine di sospenderlo».

17 luglio

Siria: il nodo Deir Al-Zour

«"La partita decisiva in Siria è per il controllo di Deir Al-Zour": a fotografare quanto sta avvenendo sul campo di battaglia è David Petraeus, l’ex generale americano che guidò la Cia, riferendosi alla maggiore città della Siria Orientale teatro di un duello per

17 luglio

La profezia americana sul processo Andreotti

Sulla Repubblica del 17 luglio, Attilio Bolzoni e Salvo Palazzolo pubblicano documenti riservati dell'ambasciata americana a Roma relativi agli anni delle stragi di mafia e a un incontro riservato con il presidente del consiglio Giulio Andreotti. Pur se un po'

14 luglio

Marcon e Trump: convergenze sulla Siria

«Tante cose importanti sono successe in questa visita parigina di Donald Trump, invitato a festeggiare la ricorrenza della révolution  da Emmanuel Macron». Inizia così un pezzo che ho scritto per gli Occhi della guerra e che spiega quanto emerso in questo viaggio in

14 luglio

L’accordo sul nucleare iraniano: la lettera degli ex generali

Ancora controversa la sorte dell'accordo sul nucleare iraniano sottoscritto con Teheran dall'amministrazione Obama e da altri cinque Paesi (Gran Bretagna, Francia, Russia, Cina e Germania). Più volte criticato da Donald Trump e da membri della sua amministrazione, ogni

13 luglio

Gibuti: prima base navale cinese all’estero

Da ieri è ufficiale: la Cina ha una base navale a Gibuti. Così ne scrive Angelo Aquaro sulla Repubblica del 13 luglio: «Quando ieri, nel porto di Zhanjiang, nel Guangdong, il comandante dell'Esercito popolare di liberazione, Shen Jinlong, ha ordinato alle navi di salpare,

13 luglio

Gli Usa mediano tra Qatar e Arabia Saudita

«Il Qatar e gli Stati Uniti hanno firmato un memorandum d'intesa per la lotta contro il finanziamento del "terrorismo". Lo ha reso noto il ministero degli esteri di Doha».   «L'accordo è stato confermato dal segretario di Stato Usa  Rex Tillerson che si trova in

per sostenere il piccolenote