Mondo

9 aprile

Attacco chimico a Douma: se gli jihadisti scagionano Assad

Strano strano: l'Osservatorio siriano per i diritti umani, totalmente consegnato alla causa del regime-change in Siria, quindi non certo uno strumento in mano ad Assad, non dà alcuna notizia dell'asserito attacco chimico che sarebbe avvenuto a Douma, presso Ghouta orientale.

6 aprile

Gaza: il duro j’accuse di B’tselem

Oggi un'altra giornata di protesta a Gaza. Hamas ha organizzato una nuova manifestazione ai confini di Israele. E, come accaduto venerdì scorso, pare che tanti siano stati feriti dall'esercito israeliano schierato a presidio. Su quanto accaduto venerdì scorso ha scritto Hagai

3 aprile

Cina e Russia, mai così unite

Wei Fenghe, ministro della Difesa della Cina, ha visitato la Russia, dove si è incontrato con il suo omologo Sergej Shoigu. "È il primo viaggio ufficiale di Wei" dopo la sua nomina, specifica il Global Times del 2 aprile. Un viaggio "naturale", date le

30 marzo

Nomina di Bolton: è allarme nelle comunità ebraiche

La nomina di Bolton a Consigliere per la sicurezza nazionale Usa crea grande allarme. A redigere un durissimo documento contro la scelta di Trump sono sei organizzazioni ebraiche: J Street, Americans for Peace Now, Ameinu, T’ruah, il National Council of Jewish Women e il New

28 marzo

Skripal: le misteriose vie del gas nervino

Monta il caso Skripal: la Ue e gli Stati Uniti cacciano centocinquanta diplomatici russi. I venti di Guerra Fredda si rafforzano. Scrive Federico Rampini sulla Repubblica: "La sanzione arriva appena pochi giorni dopo una cordialissima telefonata Trump-Putin in cui il

26 marzo

Mofaz: Bolton provò a convincere Israele ad attaccare l’Iran

Shaul Mofaz, ex Capo di Stato Maggiore dell'esercito israeliano, ha dichiarato che John Bolton, l'uomo che Trump ha scelto come Consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, aveva tentato di convincerlo che "Israele doveva attaccare l'Iran". Mofaz e la proposta

24 marzo

Lo scandalo Facebook inguaia Bolton

"Il comitato di azione politica fondato da John R. Bolton ha assunto Cambridge Analytica specificamente per sviluppare profili psicologici degli elettori e sapeva che l'azienda stava usando i dati di Facebook", scrive Matthew Rosenberg sul New York Times. E così lo scandalo