Mondo

9 aprile

Il sovranismo franco-tedesco e l'immigrazione secondo Sanders

Theresa May incontra Angela Merkel ed Emmanuel Macron per tentare dilatare i tempi della Brexit, nella speranza di riuscire a trovare l'accordo che eviti una rottura brusca tra Gran Bretagna e Unione Europea. Una notizia di cronaca politica, rilanciata da tutti i media del

9 aprile

I Guardiani della rivoluzione iraniana nella tossica blacklist Usa

Richard Nephew, uno degli architetti delle sanzioni contro l'Iran, in forza nelle precedenti amministrazioni Usa, critica via twitter la decisione di Trump di inserire le Guardie rivoluzionarie nella blacklist del terrorismo. Blacklist tossica "Gli effetti pratici di questa

8 aprile

Rivlin: La campagna elettorale ci ha riempiti di paura

Questa "campagna elettorale ci ha riempiti di paura". Così Yedioth Ahronoth sintetizza, nel titolo, le parole del presidente israeliano Reuven Rivlin a una commemorazione di Amos Oz, il celebre scrittore ebreo, punto di riferimento di quanti hanno sperato e ancora sperano in

8 aprile

La Turchia compra gli S-400 e va allo scontro con Washington

Nuove criticità nei rapporti Stati Uniti - Turchia in occasione delle elezioni amministrative turche, che si sono svolte il 31 marzo. Elezioni importanti, funestate da una crisi della valuta nazionale, con la lira turca a picco nei giorni precedenti il voto (vedi

8 aprile

Il gioco d'azzardo di Haftar nel caos libico

Il generale Kalifa Haftar attacca Tripoli, la zona di Libia fuori dal suo controllo. Nuove scosse telluriche investono il Mediterraneo e, data la sua importanza per il petrolio, il mondo. A essere più interessata a quanto accade è l'Italia, dato che la guerra si svolge

5 aprile

Israele: la controversia del Golan e la Cisgiordania

Il presidente degli Stati Uniti ha formalmente riconosciuto la sovranità di Israele sulle alture del Golan, dando un punto di svolta alla linea politica americana in Medio Oriente. Per decenni le Nazioni Unite e gli USA hanno rifiutato di riconoscere l'annessione

4 aprile

Brexit: la May apre a Corbyn. Tardi, forse troppo

"Accolgo con favore l'offerta del primo ministro [...] e non vedo l'ora di incontrarla più tardi oggi. E accolgo con favore la sua disponibilità al compromesso per risolvere lo stallo della Brexit". Così Jeremy Corbyn dopo l'apertura di Theresa May ai laburisti per