Mondo

27 marzo 2017

Kissinger, Putin non è “il super cattivo globale”

«Sulla Russia credo ci sia una certa incomprensione. Putin non è la replica di Hitler, e non intende lanciare una politica di conquista. Il suo obiettivo è ripristinare la dignità del proprio Paese, da San Pietroburgo a Vladivostok, come è sempre stato [...] dipingere Putin come il super

24 marzo 2017

Modificato il messaggio di Trump all’Iran

«Un grande giornale americano ha svelato che esponenti conservatori della Casa Bianca hanno cercato di impedire la pubblicazione di un messaggio del presidente Donald Trump indirizzato all'Iran in occasione dell'inizio dell'anno iraniano». Comincia così una nota dell'agenzia stampa al Manar

24 marzo 2017

Duterte si avvicina alla Russia

«Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha autorizzato le navi da guerra russe ad accedere alle acque territoriali filippine. Lo riporta oggi l’agenzia Bloomberg».   «Durante la conferenza stampa che si è svolta a Manila, Duterte ha anche dichiarato che le navi della Marina

23 marzo 2017

Il Terrore e il contro-Terrore

«La logica stessa del terrorismo è tutta incentrata sulla reazione che un attacco terroristico, come quello di ieri a Westminster, può provocare, più che sul danno che inizialmente e direttamente deriva. L'esempio estremo, ovviamente, è l'attentato di Sarajevo del

17 marzo 2017

Si chiude la stagione dell’Eta

«È il messaggio che la Spagna aspettava da anni: l'Eta consegnerà le armi l'8 aprile. La banda terrorista che ha seminato morte per oltre trent'anni lottando per l'indipendenza dei Paesi Baschi si è arresa definitivamente». Così Francesco Olivo sulla Stampa del 17 marzo.   Nota a

17 marzo 2017

L’Europa e il problema Germania

«Ci hanno provato, il grande filosofo e il ministro degli Esteri tedeschi, a fare dire al candidato francese che il problema dell'Europa è l'austerity imposta dalla Germania, cioè da Angela Merkel. Emmanuel Macron non ci è cascato. Il suo problema - ha detto - è fare le riforme in

14 marzo 2017

Putin, Netanyahu e l’Iran

Nell'incontro tra Benjamin Netanyahu e Vladimir Putin, che si è svolto a Mosca il 12 marzo, il premier israeliano ha ripetuto al presidente russo le sue idee sull'Iran, che ritiene una minaccia per la sicurezza di Israele, e le sue preoccupazioni sul ruolo che tale Paese avrebbe nella crisi

14 marzo 2017

La Ue e lo schiaffo alla Polonia

La Polonia «giocherà una partita dura» con Bruxelles, ha dichiarato Il ministro degli Esteri polacco Witold Waszczykowski sabato scorso commentando la conferma di Donald Tusk a presidente dell'Unione Europea. «La politica dell'UE si è rivelata essere una politica di doppi standard e di

9 marzo 2017

Hamas sarebbe pronta a una svolta epocale

«Hamas starebbe progettando di sostenere la creazione di uno stato palestinese lungo i confini del 1967 - una mossa che sarebbe un passo enorme rispetto alla linea politica perseguita da lungo tempo dal gruppo, volta invece a rivendicare la sovranità su tutta la Palestina storica [Israele

7 marzo 2017

L’indipendenza del Kurdistan iracheno

«La decisione è stata presa. Il Kurdistan marcia spedito verso l’indipendenza. Al palazzo presidenziale di Salahuddin è pronta una tesi per convincere la comunità internazionale e una road map per arrivare alla divisione dell’Iraq senza scatenare un’altra guerra civile, attraverso uno

7 marzo 2017

Lieberman e la Cisgiordania

«L'applicazione di una sovranità israeliana in Cisgiordania porterebbe ad una "crisi immediata" con la nuova amministrazione degli Stati Uniti, ha detto lunedì il ministro della Difesa Avigdor Lieberman alla Commissione per gli affari Esteri e la Difesa della Knesset». La netta presa di

6 marzo 2017

Haass e il dialogo con la Russia

Sulla Stampa del 3 marzo Paolo Mastrolilli intervista Richard Haass, presidente del Council on Foreign Relations, preoccupato per lo scenario internazionale, preda di spinte confliggenti che rischiano di innescare una guerra tra potenze. Interessanti le risposte sulla Russia e sull'Iran, che

3 marzo 2017

Il rischioso confronto Cina-Usa

«La permuta delle parti è straordinaria. Oggi la Cina propone la politica dell'America di un tempo: co-esistenza e globalizzazione. L'America fa il discorso della Cina di anni fa: nazionalismo e protezionismo. Un drammatico ribaltamento foriero di altri ancora». Inizia così un articolo

3 marzo 2017

Primo contatto tra Nato e Russi dopo anni

«Il capo di Stato maggiore russo Valeri Gherasimov e il generale Petr Pavel, presidente del Comitato militare della Nato, hanno avuto una conversazione telefonica su iniziativa dell'Alleanza atlantica: si tratta - riferisce il ministero della Difesa russo - dei "primi contatti ad alto livello in

1 marzo 2017

Il maxi-riarmo americano e la Guerra Fredda

In un articolo per la Stampa del 1 marzo, Gianni Riotta spiega che in America sta andando a ruba il libro del generale Herbert McMaster «Dereliction of Duty» (l'abbandono del dovere), nel quale l'attuale capo della Sicurezza di Trump spiega che a far perdere agli Stati Uniti la guerra del