Mondo

21 novembre 2019

Gantz rinuncia. Per Israele uno stallo che può riservare sorprese

Benny Gantz rimette il mandato in anticipo. Non è riuscito a dare un governo a Israele. Chiusa questa possibilità, sembra inevitabile la terza elezione consecutiva, percepita come un disastro in Israele. Ma resta un'ultima possibilità: prima che siano indette le elezioni,

20 novembre 2019

Hong Kong e Bolivia, narrazioni a confronto

Da giorni i media sono inondati di immagini sugli scontri al Campus universitario di Hong Kong correlate da commenti drammatici sulla brutalità della polizia che sta assediando i manifestanti. In realtà, si tratta di immagini alquanto usuali, come se ne vedono normalmente

19 novembre 2019

L'improvvisa e misteriosa visita medica di Trump

Il presidente americano Donald Trump il 16 novembre si è sottoposto inaspettatamente a una visita medica non programmata presso il Walter Reed Army Medical Center. A destare sorpresa generale è il fatto che Trump si era già sottoposto a delle visite mediche lo scorso

19 novembre 2019

Pompeo cambia rotta: ok agli insediamenti israeliani in Cisgiordania

Mike Pompeo ha annunciato che gli insediamenti israeliani in Cisgiordania "non violano il diritto internazionale". Una vera e propria bomba sul rebus mediorientale. È un'inversione di marcia rispetto alla linea seguita dagli Stati Uniti fin dal 1978, ribadita anche dal

16 novembre 2019

Gaza: scatta la tregua fragile. Svaporano le speranze di Gantz?

Fragile tregua tra Israele e Jihad, dopo due giorni di conflitto a Gaza, aperto dall'uccisione mirata di un leader della Jihad islamica. Una guerra che ha visto una trentina di morti tra i palestinesi e Israele bloccata dal terrore dei razzi e che lascia la situazione come

14 novembre 2019

Il golpe in Bolivia e Cassandra Crossing

Dopo la fuga forzata di Evo Morales, la Bolivia ha un nuovo presidente, la senatrice dell'opposizione  Jeanine Añez. L'ex presentatrice televisiva si è auto-proclamata ed è assurta a presidente senza nessuna formalità democratica. Il tempo dei generali è passato, ora

13 novembre 2019

Un omicidio mirato scatena un nuovo conflitto Israele-Gaza

Venti di guerra in Israele, dopo l'uccisione del più autorevole leader della Jihad islamica a Gaza. Un assassinio che appartiene alla tormentata guerra a bassa intensità che imperversa tra la Striscia e lo Stato israeliano, in un alternarsi di fiammate improvvise e fragili