Come in cielo

7 gennaio 2015

Lorenzo Bartolini, la realtà e la preghiera

Lorenzo Bartolini – autore di questa splendida scultura intitolata La fiducia in Dio – diceva che «tutta la natura è bella, e chi saprà copiarla, saprà tutto quello che deve sapere un artista». Lo scultore toscano (1777-1850) maturò la sua profonda avversità nei

23 dicembre 2014

La soavità del Natale nella notte del mondo

CANTI Rosa tra le rose Iesu dulcis memoria In questa notte splendida     In piedi diciamo l’angelus guardando l’immagine della Madonna che è così pietosa, è così piena di affetto, di pietà per coloro che la invocano – come è scritto in alto

17 dicembre 2014

Santa Maria in Ara Coeli, la chiesa del popolo romano

«Santa Maria in Ara Coeli al Campidoglio, Chiesa regionale SENATUS POPULUSQUE ROMANUS»: la definizione dell’Annuario della Diocesi di Roma è tanto sintetica quanto densa di significati: se la Basilica di San Pietro in Vaticano e la Cattedrale di San Giovanni in Laterano

6 dicembre 2014

Immacolata

Il 2 marzo 1848, Aquerò, era la tredicesima volta che si manifestava a Bernardette in quella grotta di Lourdes, chiede alla fanciulla che riferisse ai sacerdoti di costruire una cappella in suo onore.   Bernardette lo va subito a dire all'abate Peyramale, parroco di

2 dicembre 2014

Il chiostro di Monreale, anticipo di cielo

Il Chiostro di Monreale fu edificato, insieme a tutto il complesso del Duomo, per volere di un uomo buono. «Vita e forza del popolo, salvezza dei miseri, dei poveri, dei viandanti, fortezza dei lavoratori»: così lo descrive il cronista Riccardo di San

17 novembre 2014

Quelle ostie incorrotte che sono in Siena

  Il 14 agosto del 1730, nella chiesa di San Francesco, a Siena, avviene un furto sacrilego: vengono rubate 351 ostie consacrate. Appena i frati se ne accorgono la voce corre veloce per le vie della città provocando smarrimento in tutta la popolazione. Si prega

11 novembre 2014

Santa Cecilia, la realtà e la bellezza

La statua in marmo bianco di santa Cecilia (sotto l’altare centrale dell’omonima chiesa di Trastevere, a Roma) è il capolavoro dello scultore svizzero-italiano Stefano Maderno (1570-1636). Il corpo della nobile romana martirizzata nel III secolo fu traslato nella