Come in cielo

11 maggio

La Bella Signora delle Tre Fontane

  Quella che presentiamo è la storia della Vergine della rivelazione, un'apparizione della Madonna che sarebbe avvenuta a Roma in tempi relativamente recenti. Usiamo il condizionale perché l'apparizione non è stata ancora riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa, però è

12 aprile

La Legge e i miracoli del Signore

«Quante volte s’è seduto dove stai tu adesso», pianse Lia amaramente, «e tutti quei miracoli… tutte le cose che diceva, non ve le ricordate più… quelle parole che ci mettevano una cosa, dentro, che non si sapeva cosa era.. e tornavamo a casa che piangevamo e che

13 marzo

Per la Quaresima

In occasione della Quaresima pubblichiamo due brani tratti da una meditazione che don Giacomo Tantardini ha tenuto presso la Basilica di Sant'Antonio da Padova l'11 aprile del 2006.   «E allora quando il giovane ricco triste - triste come l’infelix del canto di prima

17 febbraio

La Madonna del Conforto

«Voglio accendere il lume alla Gran Madre di Dio, l’ho acceso tante sere, voglio accenderlo anche questa sera». E, posta la lampada sotto l’immagine della Madonna, Antonio Tanti, insieme ad altri due calzolai aretini, Giuseppe Brandini e Antonio Scarpini,

20 dicembre

L’Avvento e l’attrattiva Gesù

  In questo ultimo scorcio di Avvento che ci separa dal prossimo Natale, pubblichiamo, come suggerimento di preghiera, una meditazione tenuta da don Giacomo Tantardini nell'Avvento del 1999 in occasione di un ritiro spirituale dei Memores Domini, associazione di laici

1 novembre

Joselito, il martire ragazzino (1)

È un giorno di settembre del 2008, a Sahuayo, città dello stato di Michoacán, Messico occidentale. Nella casa di una giovane e felice famigliola accade che Ximena Guadalupe Magallón Gàlvez di poche settimane di vita, un giorno, all’improvviso, perde conoscenza per via

31 ottobre

Joselito, il martire ragazzino (2)

(per leggere la prima parte cliccare qui) L'insistenza di Joselito per entrare nella fila dei cristeros alla fine viene accolta: nel 1927 José si arruola sotto gli ordini del generale Prudencio Mendoza, il cui gruppo confluisce in quello del  generale Rubén Guízar

per sostenere il piccolenote